Ottobre – Canto d’Autunno

[ Image: © Kirsty Mitchell, The Journey Home, from The Wonderland Book ]

A me,
a cui ottobre portò via un pezzo di anima.

Dolce Autunno 
che spiri dall’Ovest 
fili la bruma 
e le tele di ragno, 
canti dell’uva 
e l’ebrezza del raccolto, 
intrecciando con dita di sonno 
il tempo in cui tutto riposa. 

Sul tuo talamo frusciante 
la vita si assottiglia
ed io in cerca di memorie,
non interrogo più le stelle immutabili,
remoti abbagli di pietra,
né le pallide nostalgie di orizzonti
che chiamano nuvole.
Credo solo al vento,
che narra di sfide e di mondi inesplorati,
di una culla di legno che sfidò le onde
in cerca di dove il coraggio si spegne. 

Dolce Autunno 
che spiri dall’Ovest 
accogli il ricordo nel tuo sospiro di foglie!
Il sacrificio è compiuto, 
i canti si spengono… 

La promessa dell’Autunno  
è un silenzio di fango  
posto sull’altare delle ere. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: